sabato 28 aprile 2012

IL NOSTRO PRIMO MAGGIO

La Festa del Lavoro, da sempre, ad Arquata significa una sola cosa: La Fiera del Primo Maggio (o Fiera di SS Giacomo e Filippo).
Un'immagine della fiera
E' da cinque secoli che ad Arquata si tiene la fiera del primo maggio: è infatti citata nella Rubrica de nundinis, sive de feriis fiendis, rubrica dello Statuto Arquatese del 1496
Lo Statuto prevedeva agevolazioni e appositi decreti per favorire il buon esito di uno dei momenti cruciali della vita economica della nostra città, venivano addirittura concesse amnistie temporanee ai condannati per debiti, per aumentare l'affluenza di mercanti ed acquirenti.

Per gli arquatesi di oggi però la Fiera del Primo Maggio è soprattutto un insieme di ricordi... 
E' la fiera delle giostre in Piazza dei Caduti, la fiera di "per una volta ad Arquata c'è un po' di gente", la fiera del panino con la porchetta, comprato dalla bancarella con in esposizione la testa del cinghiale impagliata, sempre la stessa da chissà quanti anni.
La fiera del "ah, io quest'anno non ci faccio neanche un giro tanto è sempre la stessa cosa", la fiera dei canarini e dei conigli in gabbia, sempre lì, di fronte al tabaccaio, che ti fermi a guardarli, e poi se ci ripensi dopo ti fanno tanta tristezza, chiusi lì dentro. La fiera delle macchine agricole alle Vaie, cose alle quali per tutto il resto dell'anno non regalo neanche un pensiero, ma un'occhiata al primo maggio...
E i fiori, le maglie dei calciatori, i palloncini che volano via, le frittelle, "passiamo in via Roma che facciamo prima", i bar pieni di gente...

E per voi? Per voi cos'è il Primo Maggio ad Arquata?

martedì 24 aprile 2012

FESTA DELLA LIBERAZIONE: CANZONI E STORIE

In occasione del 67° anniversario della Festa di Liberazione, il Circolo PD di Arquata Scrivia - Grondona,  l'ANPI "Sezione Brigata Oreste" di Arquata Scrivia, l'Istituto Storico per la Resistenza di Alessandria, con la collaborazione della locale SOMS, organizzano una serata di canzoni e storie dal titolo "Cercando libertà tra rupe e rupe", con canti partigiani cantati e suonati da Roberto Paravagna, accompagnato dalle letture di Gianni Repetto.

l'invito della serata
L'appuntamento è fissato per venerdì 27 aprile 2012, alle ore 21, presso la Sala Conferenze della SOMS, e vedrà la partecipazione di Claudio Balostro (Vice Presidente dell'ANPI Arquatese) e del Professor Gian Luigi Pallavicini (ISRAL).

La moderazione della serata è affidata al Segretario Provinciale del Partito Democratico Daniele Borioli.

giovedì 12 aprile 2012

VALERIA STRANEO VERSO LONDRA 2012

Per una volta ArquataViva esce dai propri confini  e si spinge fino ad Alessandria, ma l'occasione è talmente speciale da giustificare questo piccolo strappo alla regola.

Valeria Straneo è una maratoneta alessandrina che sta inseguendo il sogno di partecipare alle prossime Olimpiadi di Londra. Al momento le atlete azzurre che hanno ottenuto il tempo di qualificazione olimpico sono quattro, ma ogni nazionale può essere formata solo da tre elementi.
Valeria ha il quarto tempo, anche se è decisamente l'atleta più in crescita del panorama del fondo femminile italiano. Domenica 15 aprile la Straneo ha l'occasione per abbassare ulteriormente il suo limite sui fatidici 42,195 Km, il suo obiettivo è correre la maratona di Rotterdam in 2 ore e 24 minuti e mettere così in grande difficoltà i tecnici che dovranno scegliere chi portare a Londra.

Fin qui sarebbe una semplice, e neanche tanto originale, storia di sport. C'è però qualcosa che rende speciale l'avventura di Valeria. 
La 35enne alessandrina infatti ha dovuto combattere e sconfiggere una fastidiosa malattia, la sferocitosi. Nonostante questo grande ostacolo, Valeria non si è data per vinta e dopo aver subito l'asportazione della milza, ha ripreso l'attività agonistica iniziando ad ottenere grandi risultati, arrivando fino ad inseguire il sogno più grande.
Il messaggio che arriva dalla storia di Valeria è quello di non arrendersi mai, neanche di fronte ad ostacoli che sembrano insormontabili, e che a volte la forza di volontà è la spinta più forte per arrivare ad ottenere risultati impensabili, e questo è un messaggio che prescinde dai confini di ArquataViva.

Il video che pubblichiamo è un'intervista che Valeria Straneo ha rilasciato per l'associazione JADA di Alessandria, associazione che segue ragazzi affetti da diabete di tipo 1, ai quali la maratoneta ha voluto dedicare un po' del suo tempo prima della gara più importante della stagione. 
In bocca al lupo a Valeria per la maratona di Rotterdam di domenica 15 aprile.

venerdì 6 aprile 2012

RIAPRE LA BIBLIOTECA DELL'ASILO "MORANDO"

Molte novità all'Asilo Nido Comunale "Emilia Morando" di Arquata Scrivia.
Riparte infatti il servizio Prestito presso la biblioteca interna, riservato alle famiglie dei bambini iscritti.
Tra i libri a disposizione, molti sono presenti nel catalogo Nati per Leggere, il progetto nazionale di promozione alla lettura che ha l'intento di rendere i genitori consapevoli dell'importanza di soddisfare i bisogni del bambino anche attraverso il libro, fonte di stimoli già dal primo anno di vita.

Il servizio è stato attivato dall'anno 2008/2009, dopo la partecipazione delle educatrici del Nido arquatese ai corsi di formazione per operatori del settore, organizzati dalla Regione Piemonte che sostiene il progetto anche con la pubblicazione di materiale divulgativo e il supporto alle attività delle biblioteche aderenti.

Il servizio bibliotecario interno all'Asilo Nido riprende con una piccola grande novità: "Piccoli LibrInVIAGGIO", ovvero lo scambio di testi con la Biblioteca Comunale "G. Poggi" di Arquata, che conserva al suo interno un angolo dedicato ai bambini da 0 a 6 anni, con più di 250 titoli a scaffale, e fornisce informazioni circa le varie attività NPL organizzate all'interno del Sistema Bibliotecario Novese.

giovedì 5 aprile 2012

USAM KARATE PROTAGONISTA IN CASA

Francesca Galli
Domenica 1 aprile si è svolta presso il palasport di Arquata una gara di Kata che ha visto protagonisti i padroni di casa dell'Usam Karate, che hanno conquistato 4 ori, 5 argenti e 3 bronzi.
Sugli scudi Francesco Mazzitelli, due vittorie individuali e una a squadre, con il team "Le tigri dell'Usam", insieme ai suoi compagni Moreno Picollo e Manuele Stella.
L'altra vittoria di giornata è della cintura nera Francesca Galli.

Sul secondo gradino del podio delle loro gare si sono piazzati Andrea Fossati, Francesco Muraca, Manuele Stella e Moreno Picollo negli incontri di "singolo" e "Le tigri dell'Usam 2" nella competizione a squadre.

I tre bronzi se li sono aggiudicati Davide Lo Scavo, Arnaldo Liguori e Umberto Semino.

Un ringraziamento va alla WTKA che ha fornito gli arbitri per l'evento.

SALVEZZA MATEMATICA!

Valentina Azzarito
Partiamo dalla buona notizia: l'Arquata Volley è matematicamente salva con quattro giornate di anticipo.
Il risultato deve inorgoglire squadra e dirigenza al pari della promozione della scorsa stagione. Ora che l'impatto con la serie D è stato assorbito brillantemente, si potrà iniziare a programmare la prossima stagione pensando a migliorare questo risultato, perché per le biancoblu a quanto pare nessun obiettivo è irraggiungibile.

La sconfitta contro l'Area 0172 B.C.C. Cherasco, già matematicamente promossa in C, è quindi indolore anche per la buona prestazione delle arquatesi nonostante lo 0/3 e le numerose assenze.
A causa delle assenze coach Tamburini ha dovuto ridisegnare il sestetto iniziale schierando Valentina Repetto nell'insolito ruolo di centrale e, non avendo a disposizione gli opposti, ha chiesto a Valentina Azzarito di giocare in un ruolo non suo, ottenendo risultati confortanti. La formazione iniziale era completata da Giulia Tusi, Tania Poggi, Sara Aiello ed Elena Calzavarini.

Per tutta la gara l'Arquata Volley ha dato filo da torcere alle fortissime avversarie e soprattutto il primo e terzo set sono stati assegnati sul filo di lana.
Soprattutto il terzo set ha lasciato l'amaro in bocca alle arquatesi: sul 20/18 per il Cherasco infatti gli arbitri, invece di sanzionare la scorretta disposizione in campo delle cuneesi, punivano il tecnico Tamburini con un "giallo" e, dal possibile 19 pari, il punteggio veniva trasformato in 21/18 a favore delle padrone di casa. Nonostante la reazione delle nostre ragazze il set terminava sul 25/22 per il Cherasco, che poteva così festeggiare con una vittoria la promozione già meritatamente raggiunta.

Da segnalare la buona prova di Sara Priano e la convocazione in prima squadra di Federica Ronchi, quindicenne promessa del vivaio arquatese.

Il prossimo incontro è previsto domenica 15 aprile alle ore 18 al palazzetto di Arquata, contro il fanalino di coda del campionato, la formazione del S. Orsola Alba Corneliano, partita da affrontare con la giusta concentrazione, per poter festeggiare con una vittoria la promozione appena raggiunta!